giovedì, maggio 29, 2008

|Convivenze|

|Abitudini|

Ci sono piccole abitudini che aiutano le persone a vivere meglio.
Sono piccole pratiche di igiene mentale e fisico, quasi a effetto prozac, che ognuno sceglie di praticare secondo i proprio ritmi e le proprie necessità.
Una sigaretta dopo il caffé, il giornale a colazione, un libro prima di dormire...
Nessuno può dire nulla contro queste attività, ognuno ne coltiva una personale, senza bisogno di giustificazioni o permessi.
Anche la masturbazione è una di esse.
Per cui vivere in un ambiente in cui si è impediti e impossibilitati a praticare le proprie operazioni di igiene fisico-mentale quotidiano è una basilare negazione dei diritti fondamentali, nonchè una devastante forma di stress!
Ed è anche per questo se io alle undici e mezza sono qua a scrivere questo post idiota!

Anna ha capito che la cosa non si fa
ci ha messo dell'impegno ma stasera non si fa
e non saranno i soldi che le mancano
a ripagar la voglia che le resterà
e puoi provare a sostituirlo con l'alcol
e puoi provare a metterci sopra un vestito
ma quello che è sicuro è che
questa sera, questa sera...
Questa sera non si fa.

2 commenti:

L a p i s ha detto...

IO non rinuncerò mai al giornale a colazione, al libro prima di dormire (in mancanza di un uomo, ovviamente), o alla manciata di pepe nero sulla costata ;)

E. ha detto...

ah lo chiami libro?
il pepe più delizioso è quello rosa, gustato sul filetto.
quel filetto aveva anche una salsa con la senape e la mostarda...
due anni fa e lo ricordo ancora...